Sentenza della Corte di Cassazione n. 22458 del 24/09/2018

Segnalo e condivido interessante Ordinanza N. 22458/2018 della Corte di Cassazione del 24.9.2018, sul tema del (necessario) inserimento del costo delle polizze assicurative ai fini del calcolo del superamento o meno del tasso soglia. Secondo la Corte, il costo delle polizze andrebbe sempre considerato, anche prima dell’agosto 2009, data dell’emanazione da parte di Banca d’Italia di nuove istruzioni (Paragrafo C.4.), mediante le quali si indicava agli operatori finanziari in modo specifico di tenere conto anche dei costi delle polizze assicurative. Dunque, il costo delle polizze rileverebbe sempre, anche prima del 2009 ai fini usurari. L’ordinanza riportata si ritiene possa avere impatto di rilievo soprattutto nei confronti di finanziamenti a fronte di cessione del quinto dello stipendio e/o della pensione, ovvero erogati a famiglie per credito al consumo, ove le società finanziarie non hanno (quasi) mai inserito il costo delle polizze assicurative nel calcolo del TEG. Interessante anche il ragionamento della Corte sulla remuneratività indiretta di dette polizze assicurative.